Sapete che Agape ha ora una pagina ufficiale su Facebook? Seguiteci per avere frequenti aggiornamenti e notizie dal mondo Agape.

Facebook-link Facebook  /  Instagram-link Instagram  /  Pinterest-link Pinterest  /  Twitter-bird-light-bgs @agapedesign
 /  De_club de club
 
ITA / ENG
 

 

Prodotti

  • Categorie
  • Cataloghi
  • Download
  • Referenze
  • Notizie

    Press

    l'Azienda

    Contatti

    Assistenza

     
     

    Portfolio — Private house, Tallin

     
     

     
    Nazione: Estonia
    Progettista:
    Tipologia: casa privata
     

    Nel quartiere Kadriorg di Tallin, non lontano dal palazzo voluto dallo zar Pietro il Grande che oggi ospita il Kunstimuuseum, si trova l’edificio di inizio ‘900 ristrutturato dall’architetto e interior designer Raul Tiitus. Le nuove esigenze della committenza sono al centro di questo progetto che coniuga funzionalità ed eleganza.

    Tutti gli ambienti sono contraddistinti da una grande chiarezza spaziale, segno di una scelta cromatica rigorosa. La purezza del bianco si posa su ogni parete della casa, sui soffitti a cassettoni, sugli infissi di legno e gran parte degli arredi. Emergono così con determinazione alcuni pezzi scelti di design e il biondo caldo dei pavimenti in parquet, posato a spina di pesce e a correre, e di alcuni mobili realizzati su misura. Nella grande cucina hi-tech il bianco si armonizza con l’argento del piano da lavoro e della parete attrezzata con elettrodomestici di ultima generazione, mentre i pesanti volumi dei mobili-dispensa in legno, aprendosi, rivelano la cura maniacale dei dettagli. Di grande impatto cromatico anche la sala da pranzo, dove in un’atmosfera ovattata dal bianco uniforme di pareti, finestre, porte, lampade e sedute spicca il bruno del grosso tavolo di legno anticato. Uno dei lunghi corridoi della casa offre un gioco prospettico interessante grazie all’innesto tra il parquet e una striscia di piccole ceramiche bianche e nere, unico contrasto presente nell’infilata bianchissima. La stessa suggestione si ritrova in uno dei due bagni della casa, anch’esso pensato con una base cromatica chiara, sporcata solo dal riquadro dello specchio dorato e dalle piastrelle bianche e nere. Qui sono collocati la vasca e il lavabo Vieques disegnati da Patricia Urquiola, la cui ispirazione rétro si sposa perfettamente con l’essenzialità contemporanea della rubinetteria Fez e con l’eclettismo “dell’elemento X”: – tavolino, seduta e accessorio multifunzione – entrambi disegnati da Benedini Associati.

    Nella stessa versione con finitura bianca opaca Fez compare anche nel bagno degli ospiti, dove la sottile ironia del lavabo e degli accessori Bucatini, ideati da Fabio Bortolani ed Ermanno Righi, dà un tocco originale e più gioioso all’ambiente.

    photography: Terje Ugandi

     
     
     
     
    « torna al portfolio